01/10/2017 – PRIMA DI CAMPIONATO DI SERIE C2

01/10/2017 – PRIMA DI CAMPIONATO DI SERIE C2

01/10/2017 – PRIMA DI CAMPIONATO DI SERIE C2

ASD RUGBY LYONS SETTIMO MILANESE – AMATORI RUGBY TRADATE

Domenica 1 ottobre alle ore 15:30 si è disputatala la prima giornata del campionato C2 di Rugby.

Per i Leoni della seniores, l’appuntamento era presso il campo “Sette Aceri” di Settimo Milanese, li aspettava un incontro importante che segnava l’inizio ad una stagione lunga e complessa. Un appuntamento che la società sognava e aspettava da otto anni.

I Rugby Lyons, nati nel 2009 come società rivolta al mini rugby, con gli anni hanno visto crescere i propri ragazzi, che ormai maggiorenni, erano quest’anno obbligati ad affacciarsi al vero Rugby quello delle categorie superiori. Ma senza una squadra seniores avrebbero dovuto abbandonare la società e cercare altre compagini nelle quali continuare a giocare.

All’inizio della scorsa stagione si era discusso molto del fatto che i giocatori Lyons dovevano, a fine percorso, allontanarsi del Club e si voleva trovare una soluzione definitiva. Per questo motivo il presidente Gianluigi Giuliani insieme al vice presidente Marzio Vegetti, avevano deciso di dare ai giocatori la possibilità di continuare la propria carriera sportiva presso la struttura nella quale erano cresciuti. La società voleva è doveva dare inizio alla creazione di una squadra per la categoria Seniores.

Dell’organizzazione della “Prima Squadra” è stato incaricato il Direttore Tecnico Marcello Cuttitta che dopo aver riunito uno staff organizzativo, si è immediatamente attivato per creare una squadra completa e competitiva.

Ma Marcello sapeva benissimo che nello sport l’entusiasmo e forza fisica non sono sempre sufficienti e che l’esperienza nelle competizioni, a volte, può fare la differenza.  Sapeva che non poteva affrontare questa prova con una squadra composta solo dai giovani della società, per tale motivo ha deciso di coinvolgere nel progetto anche giocatori di età maggiore. Servivano giocatori con una forte esperienza nei principali campionati di Rugby regionali e nazionali.

Il loro compito, oltre ad impegnarsi sportivamente sul campo, sarebbe stato quello di accompagnare i giovani provenienti dalla scuola Rugby Lyons ad affrontare il duro campionato di Serie C2.

Non è stata un’impresa semplice individuarli, ma l’intenzione di avere una “Seniores” ha portato tutti ad impegnarsi per raggiungere insieme questo obiettivo. Sin da subito diversi giocatori hanno abbracciato il progetto e tra loro, alcuni vantano esperienze anche nei massimi campionati come la serie A.

Per la felicità di tutti, nell’ultima settimana di agosto¸ si sono presentati in una ventina al campo di Via Reiss Romoli, pronti per dare inizio agli allenamenti e alla preparazione fisica. La Seniores era nata ed il sogno della società era diventato realtà.

Ma domenica si cominciava veramente a giocare!!! Era giunto il momento di dimostrare sul campo se le qualità erano sufficienti. Inoltre, i 22 convocati, sapevano che quella che avrebbero disputato non era solo un’impegnativa partita di campionato ma era la prima partita ufficiale del ASD Rugby Lyons Settimo Milanese.

Se qualche giocatore distratto si era dimenticato dell’importanza emozionale dell’incontro si è rapidamente ravveduto, quando, a bordo campo, ha visto un numeroso pubblico.  Infatti in molti hanno onorato la giornata sportiva.

Erano presenti al “Sette Aceri”, ex Giocatori, Allenatori e dirigenti del Club, Presidenti dei club vicini, amici dei Lyons ma soprattutto i ragazzi delle giovanili e i bambini del minirugby accompagnati dalle loro famiglie. Tra il pubblico, vi erano anche, il Sindaco e l’Assessore allo Sport del Comune di Settimo Milanese che con la loro presenza dimostravano l’appoggio della comunità locale.

Ma pur essendo una giornata di festa la partita doveva essere giocata ed il calendario non era proprio favorevole.  Già alla prima giornata, i nostri Leoni, dovevano affrontare una prova difficile, infatti, l’avversario era la compagine dell’Amatori Tradate, una squadra ostica e conosciuta per la capacità nel gioco di mischia e per la forte volontà nel combattimento.

Tutti avrebbero preferito incontrare un avversario più semplice, soprattutto il Coach Cuttitta che pur contento nel vedere tanto affetto per la sua squadra era intenzionato a non uscire dalla prima sfida con una sconfitta.

Fortunatamente nulla ha distratto i giocatori dei Lyons. Né il gioioso corridoio organizzato dai bambini all’ingresso delle due squadre in campo e neppure la voce emozionata del Presidente che, in giacca e cravatta, riceveva in regalo dai giocatori il primo pallone della partita.

La disputa è cominciata puntuale e sin dai primi minuti si è capito che non era per nulla semplice. I Lyons sono riusciti ad andare rapidamente in vantaggio, con una punizione, ma l’emozione si faceva sentire e gli errori e le imprecisioni erano molte. L’amatori Tradate, invece, sapeva chiudere ogni folata offensiva del Settimo rallentandone strategicamente il gioco e dopo oltre venti minuti, l’incontro stentava a decollare. Della situazione ne hanno saputo subito approfittare i giocatori del Tradate che alla prima vera occasione hanno depositato la palla in area meta.

Lo schiaffo della meta subita ha svegliato i Leoni che si sono riorganizzati ed hanno cominciato a sviluppare un buon Rugby. Qualche indicazione tecnica di Coach Cuttitta e la capacità dei giocatori di non perdere né il morale né la concentrazione hanno consentito alla squadra di ribaltare le sorti dell’incontro. Gli errori sono diminuiti e le imprecisioni scomparse.

Il vantaggio è stato da subito riconquistato e la partita si è indirizzata definitivamente a favore dei Leoni. Nei minuti successivi, le mete si sono succedute puntuali e la partita è stata vinta meritatamente. Al fischio finale dell’arbitro il risultato era: Lyons Settimo 29 – Amatori Tradate 7.

Dopo gli abbracci tra le due squadre a centro campo, i giocatori tornavano negli spogliatoi tra gli applausi del pubblico ed attraversando il corridoio di saluto degli Old Babbyons (gli over 35 dei Lyons). La giornata si concludeva con la partecipazione di tutti all’immancabile Terzo Tempo.

È difficile dare giudizi tecnici in questo primo incontro. L’importante era cominciare e l’inizio è stato positivo. Un risultato sportivo favorevole che speriamo sia di buon auspicio per il futuro.

Per i commenti tecnici c’è tempo, la storia è appena cominciata. L’avventura dei Lyons è iniziata ma se si vuole proseguire positivamente, la concentrazione dovrà sempre essere massima.  La prossima settimana si affronterà la trasferta di Valcuvia, quindi da martedì tutti nuovamente al campo per l’allenamento e per continuare a crescere come squadra, come gruppo e come club.

Avanti così Leoni!!!

Lascia un commento

Close Menu