Under 18 – QUARTI DI FINALE ANDATA.

Under 18 – QUARTI DI FINALE ANDATA.

7 Fradis Sinnai – TICINENSIS 7-28 (mete 1-4)

Eccoci finalmente giunti alla partita tanto attesa. Sole e vento attendono i nostri alle pendici dei monti a pochi chilometri da Cagliari. Seppur consapevoli dei nostri mezzi, la tensione e l’emozione sono palpabili e ci condizionano nella prima parte del match. Numerosi, infatti, i banali errori in fase di passaggio e ricezione ai quali si aggiungono scelte non felici e parecchia indisciplina. Tutto ciò porta possessi prolungati ai padroni di casa, che provano in tutti i modi a superare la nostra difesa, sempre molto arrembante, senza però riuscire a sorprenderci. Risultato quindi bloccato per gran parte del primo tempo, pur con diverse incursioni nei nostri 5 metri. È un guizzo di Avanzi, innescato sulla fascia da Brandani, a propiziare la prima meta: calcio a scavalcare il difensore, i nostri si avventano sul pallone all’interno dei 22 e una volta conquistatolo, viene premiato il pronto sostegno di Affronti che deposita lo 0-5. Cazzamali trasforma e fissa sullo 0-7; risultato con cui si chiude la prima frazione, malgrado un altro paio di occasioni mal gestite dai nostri. Alla ripresa del gioco siamo più sciolti, alcuni cambi apportano nuova energia ed il ritmo aumenta sensibilmente, mettendo in difficoltà l’attenta difesa sarda. Molto bella la seconda marcatura ticinese, con Anzoli che arriva indisturbato in mezzo ai pali a conclusione di un’azione che ha visto coinvolti almeno 10 giocatori e sviluppatasi su tutta l’ampiezza del campo. 0-14. I padroni di casa non mollano, ci mettono più volte in difficoltà con il gioco al piede – aiutato dal vento a favore – sul quale siamo troppo spesso impreparati e mal posizionati. Purtroppo per loro arriva una palla persa che consente a “Jesus” Avanzi di involarsi sulla fascia e di schiacciare stremato e dolorante dopo 60 metri di corsa. 0-21 dopo la trasformazione di Cazza. Il punteggio aumenta l’entusiasmo, ma ci porta talvolta ad esagerare nella ricerca dell’azione personale e sprechiamo così diverse occasioni. Sarà il Branda a trovare il varco giusto sulla fascia e a marcare la meta che ci regala il punto di bonus: 0-28. C’è ancora tempo per la meritatissima meta dei padroni di casa, che mai hanno smesso di crederci e provarci, che fissa il punteggio sul 7-28. Buona gara, la nostra difesa ha reagito bene sotto pressione e l’attacco, una volta scemata la tensione, ha fatto vedere buone cose. Non possiamo non spendere due parole, ce ne vorrebbero molte di più, per ringraziare gli amici del 7 Fradis Rugby Club per la fantastica accoglienza ed il meraviglioso terzo tempo. Li attendiamo sabato prossimo per la partita di ritorno per continuare la festa.
LB

Lascia un commento

Close Menu