Danza sotto la piogga la nostra Under10 a Settimo

Danza sotto la piogga la nostra Under10 a Settimo

Settimo Milanese, 24 Novembre 2019

E anche questa domenica pioggia. Ormai queste condizioni climatiche sono un “Leitmotiv” degli ultimi raggruppamenti dei nostri Leoncini, ma per citare un vecchio saggio, chi dice che il sole porta la felicità non ha mai ballato sotto la pioggia. E oggi, vi assicuro, i nostri atleti hanno letteralmente danzato sul campo.

Il raggruppamento, tra le mura amiche dei “7 Aceri”, è destinato solo alle squadre Under 10. Oltre ai padroni di casa, sono presenti le compagini del Rugby Lainate (con due squadre), del Rho (due squadre) e i cugini del CUS Milano. Il torneo si svolge con un unico girone all’italiana con durata di 10’ per ciascuna partita.

I leoncini, sotto l’attenta supervisione di Coach Bob e Coach Alessandro, sono a ranghi ridotti: i malanni di stagione e alcuni impegni improrogabili non permettono di schierare la formazione ottimale; non si ha nessun cambio in panchina. Sarà veramente dura per i nostri affrontare cinque battaglie, ma lo spirito è quello giusto: i piccoli non temono nemmeno la pioggia, addirittura la anelano.

Si parte subito sfidando la prima squadra del Lainate. È la prima volta in questa stagione che le due squadre si affrontato. La novità è fonte di curiosità: di che pasta saranno gli avversari? Come entreranno in campo i nostri atleti? Sarà una partita equilibrata? I primi minuti sono veramente tirati; l’equilibrio è massimo e le squadre rimangono a lungo bloccate in mezzo al campo. Difficile, in questi primi minuti, pensare a quale possa essere l’epilogo della partita. Con l’avanzare del minutaggio, però gli equilibri iniziano a vacillare e, seppure di misura, i Lyons escono vincitori con il risultato di 3 a 1.

Solo il tempo di rifiatare ed ascoltare i consigli degli allenatori ed è tempo di tornare in campo per affrontare la seconda squadra del Lainate. La partita inizia subito in salita; sembra che le energie nervose, spese per avere la meglio nella prima partita, abbiano abbandonato i ragazzi e la poca lucidità porta a giocate a volte superficiali e placcaggi troppo morbidi. Il Lainate ha vita facile e conduce in porto una vittoria mai messa in discussione. Solo sul finire della partita, un moto di orgoglio dei Leoncini rende meno amara una prestazione al di sotto delle aspettative. La partita si chiude sull’8 a 3 per il Lainate.

A questo punto la grinta dei Coach e l’ausilio di un buon the caldo permettono ai piccoli atleti di rifiatare e registrare quegli automatismi che ben avevano mostrato nella prima partita. Ora, tra l’altro, è il momento di affrontare il Rho; questa squadra nel precedente raggruppamento era stata l’unica a mettere in difficoltà i nostri Leoncini. È il momento di vedere il carattere della squadra.

La partita sembra la fotocopia della precedente. I primi affondi del Rho vedono i Lyons poco reattivi, ma bastano un paio di indicazioni dalla panchina a registrare l’assetto della squadra, che riparte subito alla grande, ricuce il distacco e porta a casa una buona prestazione con un secco 5 a 2.

Ormai i Leoncini si sono scrollati di dosso tutti i dubbi; la consapevolezza nei propri mezzi aumenta di partita in partita: i ragazzi si incoraggiano e si supportano a vicenda; ognuno dà il suo contributo e il gioco che si vede è una vera e propria sinfonia. Anche la seconda compagine del Rho viene travolta da quest’onda nero-verde, che ribatte azione su azione alle folate degli avversari, fino al momento del colpo del KO, che viene inferto con un micidiale uno-due che fissa il punteggio finale sul 6 a 4 per noi.

L’ultima partita rischia di essere la più difficile; i Leoncini sono stremati; ben quattro vere e proprie battaglie si sono consumate sul campo, senza poter contare sull’aiuto della panchina e con la pioggia continua a scendere impietosa. Ma basta vedere gli sguardi dei Leoncini, abbracciati in cerchio ad ascoltare le ultime parole dei Coach, per capire che anche il CUS dovrà tirare fuori l’anima se vorrà avere la meglio dei nostri. E non importa se la prima meta della partita arriva da un’azione di spinta di tutta la squadra del CUS. I Lyons si guardano in faccia e ripartono subito all’attacco, fiaccando le resistenze del CUS e riuscendo a chiudere di misura la partita con il risultato di 4 a 3.

Oggi, senza retorica, credo che si sia assistito ad una delle migliori prestazioni di squadra dei Lyons. Nel momento di difficoltà, a ranghi ridotti, hanno dimostrato tutta la loro maturità riuscendo a far tesoro degli errori fatti e correggerli partita dopo partita e, con un gioco di squadra che ha visto tutti partecipare attivamente, a portare a casa un risultato molto positivo.

Dopo una doccia calda, mai così ambita, tutti insieme in Club House per l’immancabile terzo tempo magistralmente organizzato dalle mamme dei nostri atleti.

Un doveroso ringraziamento allo staff tecnico, alla società, ai genitori che, come sempre, mettono fuori dal campo tutto l’impegno che, in campo, mettono i propri figli.

Al prossimo appuntamento, che si svolgerà il 15 dicembre, ancora in casa ai “7 Aceri” e, come sempre, Forza Lyons!!!!

MS

Lascia un commento

Close Menu