UNDER 6 – RAGGRUPPAMENTO DEL 1° DICEMBRE A RHO

Domenica di trasferta per i Leoncini di Settimo M/se che si ritrovano presso il Centro Sportivo “Molinello” ospiti del Rugby Rho 1947 ASD.
Giornata uggiosa che ci accoglie con una fitta pioggerella, ma l’impianto appena rinnovato riesce a contenere tutti i piccoli atleti in una location molto confortevole.
Anche il pubblico assiste sereno agli incontri al coperto delle tribune e per ingannare il tempo tra una partita e l’altra volge lo sguardo di fianco, sulla piccola gora, a mirar pochi irriducibili, pedantemente assisi a rimediar carpe.

I nostri Rugby Lyons Settimo Milanese ASD avvicinandosi verso il sintetico posato di fresco, incontrano i padroni di casa del Rugby RHO 1947 ASD, quindi le compagini dell’A.R.C. Abbiategrasso Rugby Club e dell’ASD Rugby Corbetta che formano un’unica squadra, le Fenici del Malpensa Rugby ASD di Gallarate ed infine i Caimani dell’ASD Rugby Lainate.

La prima gara è proprio con gli anfitrioni Rhodensi. I nostri subiscono la veemenza degli avversari solo nelle prime battute, poi reagiscono con agonismo e riescono a produrre una fase difensiva che li contiene e ne impedisce il dilagare. Fermano il punteggio sul 3 a 2 col passivo di una sola meta.

È la volta dei Turriti abbiatensi che si presentano molto ordinati e disciplinati, ma i piccoli Leoncini rispondono ben caldi e vogliosi. Un paio di individualità per parte determinano il risultato in favore delle giovani criniere che mostrano anche di aver acquisito una certa tecnica molto bella da vedere conquistando anche una meta “di rapina” degna di un veterano. Fissano il risultato vincendo 6 a 3.

Nel turno successivo, a quelli della Torre mancano due stampelle per incontrare i padroni di casa del Rho e due Leoni si prestano in loro soccorso.
La squadra così composta può solo provare a metterci il cuore… ma non basta! I giovani Rhodensi sono padroni del campo, non solo perché a casa propria, e irrompono nella difesa avversaria come il coltello nel burro. Chiudono la partita vincendo per 9 a 1. I nostri leoncini lasciano il segno marcando quell’unica, soffertissima meta!

Ora tocca alle Fenici vedersela coi Leoni. E si sa, il predominio dell’aria è importante, ma non sempre sufficiente e i gallaratesi imparano a proprie spese. Dopo essere passati in vantaggio approfittando di due distrazioni dei nostri piccolini, ne subiscono la rimonta portata avanti con grande foga agonistica, in campo e sugli spalti. La gara è accesa e combattuta. Si vedono numerosi passaggi completati ed una serie di placcaggi eseguiti molto bene. I cambiamenti di fronte si susseguono repentinamente e l’equilibrio permane sino alla fine. Ed a dispetto dei tanti metri macinati, la gara termina sul 3 a 3.

I piccoli Leoncini iniziano a patire la stanchezza e la differenza d’età si fa sentire. Incontrano i giovani del Lainate #1 quando ormai le forze iniziano a vacillare e tutto incide drammaticamente sulla prestazione. I piccoli Caimani si avventano su ogni palla come se non ci fosse un domani, aggrediscono il campo e marcano 8 volte. I nostri Leoni rispondono col sorriso smagliante che li contraddistingue. Mai domi inseguono gli avversari in ogni angolo del campo e cercano di fermarli con ogni mezzo, corrono ovunque e riescono infine a conquistare la meritata meta, fieri e impavidi.

Il Lainate #2 ci affronta subito dopo; partono forte e sembrano molto affiatati ed organizzati. Tra i Leoncini molti hanno toccato la palla ovale solo pochi mesi fa e sono al mondo da meno di cinque primavere. Non conta nulla. Drizzano le criniere e contengono gli avversari; ne rallentano l’avanzata, limitano gli attacchi e marcano la meta dell’orgoglio. Punteggio finale 4 a 1.

Nell’ultimo incontro, un giovane leoncino si schiera tra le file dei Rhodensi che si scontrano con le Fenici. La gara sembra volgere in favore dai gallaratesi finché il nostro piccolo ausiliare lascia l’impronta e marca la meta del pareggio con una zampata da Leone. L’incontro termina sul 3 a 3.

I miglioramenti dei Leoncini, in campo e fuori, hanno fatto mostra della passione e del duro lavoro svolto da tutto lo Staff dei Lyons per offrire ai nostri cuccioli un percorso di crescita sportiva a tutto tondo. Le parole di Coach Saverio a fine gare lo confermano: «Ottimo, oggi abbiamo finito alla grande il torneo giocando la partita contro il Rho a un ottimo livello, qualche passaggio e molti placcaggi. Poi sulle ultime partite è calata la concentrazione, ma ci sta. Forza ragazzi che stiamo migliorando.»

I nostri giovani atleti ora riescono a sprazzi ad imporre il proprio gioco, sono più consapevoli di essere squadra e aiutano tutti a insegnare e ad apprendere i sani valori dello Sport… quello scritto con la S maiuscola! A loro tributiamo un applauso d’incoraggiamento a fare sempre di più.
Uniamoci idealmente nel cerchio dei Leoncini al grido di: “VIVA IL RUGBY”!

CDM

Lascia un commento

Close Menu